03 feb 2017

Riso e cavolfiore naturalmente senza glutine!

 

Avete presente Nigella quando parla di Comfort Food? Quando tuffa le sue dita in dolci preparazioni piene di creme,
soffice burro, profumato cioccolato?
Ebbene per essere felice, per sentirmi a casa e per godermi l'inverno
io mi conforto invece, almeno una volta a settimana, 
con questo meraviglioso piatto della tradizione di famiglia!
Mia nonna paterna, le zie e anche la mia mamma lo preparavano sempre
quando ero piccola ma si sa, a una certa età non è facile gradire il sapore
del cavolfiore e non me lo son goduto appieno.
Crescendo però, ho cominciato prima ad innamorarmi del profumo
e piano piano ho perso la testa anche per il suo paradisiaco sapore!


In famiglia ne siamo tutti ghiotti, tranne ovviamente il piccolo maschio dai
gusti difficili, e le dosi che vi propongo sono a mio avviso adatte per 4 persone
che mangiano normalmente; perché se invece assomigliate a me, mio marito
e mia figlia...basteranno appena per 3!!!
Oltretutto è perfetto per noi perché nasce in natura senza glutine
Gli ingredienti sono pochi e semplici, e rispecchiano il carattere povero di questo piatto. 
Come tutte le ricette della nonna le dosi sono solitamente  a occhio
 

Per rendervi le cose più semplici e per avere la certezza che assaporerete
al meglio questo piatto, ho pesato e misurato tutto per l'occasione.
L'aglio e il pepe andrebbero messi su ogni strato, ma per incontrare i gusti
di mia figlia dodicenne ho dimezzato le quantità.
A voi la ricetta!
Ingredienti (per 4 persone)
330 gr di riso Roma parboiled* (cottura 12 minuti c.ca)
1 cavolfiore piccolo 
4 cucchiai di pecorino romano grattugiato
1 spicchio di aglio
pepe
8 pizzichi di sale fino
9 cucchiai di olio Extravergine di oliva
1 mazzetto di prezzemolo

Utilizzate una pentola dal doppio fondo che abbia un diametro di cm. 18 circa
*Utilizziamo Riso Parboiled per due motivi: il primo è che rimane al dente
senza rischi e il secondo è che ripecchia i tempi di cottura del 
cavolfiore che, se dovesse attendere i tempi di cottura di un riso 
tradizionale, potrebbe sicuramente spappolarsi. 
In questo modo risulta tutto croccante e cotto al punto giusto



PROCEDIMENTO
Tagliare le cime di cavolfiore alla base e sciacquarle.
Coprire il fondo della pentola con due cucchiai dell'olio previsto 
(bisognerà coprire completamente il fondo) e disporvi metà del riso crudo. 
Cospargere con prezzemolo tritato, poco aglio tagliato a velo, due cucchiai di olio,
un cucchiaio di pecorino, due generosi pizzichi di sale e poco pepe. 
Sul riso sistemare le cimette di cavolfiore e condire con altro prezzemolo, due cucchiai 
di olio, un cucchiaio di pecorino grattugiato e due generosi pizzichi di sale.


 Ripetere uno strato di riso sopra i cavolfiori e condire con 
prezzemolo tritato, poco aglio tagliato a velo, due cucchiai di olio,
un cucchiaio di pecorino, due generosi pizzichi di sale e poco pepe.
 Completare con l'ultimo strato di cavolfiori e condire con altro prezzemolo, 
due cucchiai di olio, un cucchiaio di pecorino grattugiato e due generosi pizzichi di sale.
A questo punto, coprire con l'acqua lasciando solo la punta delle cime appena scoperta

Cuocere col coperchio a fuoco moderato per il tempo di cottura del riso.
Assaggiare e regolare di sale a metà cottura.
L'acqua deve assorbirsi completamente e poco importa se a volte troverete
un po' di riso attaccato al fondo della pentola.
Anzi...sarà la parte più buona!!!


Il consiglio in più: preparate questo piatto il giorno prima di cuocerlo e lasciatelo in frigorifero senza l'aggiunta dell'acqua. 
A fine cottura i sapori saranno ancora più speciali!


Porto la mia ricetta di famiglia al Gluten Free (Fri)day



6 commenti:

  1. Ciao Annalisa, una ricetta davvero golosa, noi qui tutti amiamo il cavolfiore e questa versione con l'aglio e il prezzemolo mi piace molto! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo! Fammi sapere Ely, felice di risentirti cara ;)

      Elimina
  2. Ci viglio provare...deve essere buonissimo!

    RispondiElimina
  3. fighissimo! qui piacciono molto sia il riso che il cavolfiore, e a me piace ancor di più il fatto che metti tutto sul fuoco, e aspetti che cuocia per i fatti suoi. vuoi mettere che figata quando uno è di fretta!
    anna lisa, sempre favolosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una figata in tutti i sensi!!! E soprattutto se lo prepari il giorno prima e lo metti in frigo ;)

      Elimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...